L’ingrediente migliore di un vino è l’onestà di chi lo produce.

Da “La montagna di fuoco” di Salvo Foti

< Portfolio per vitigni

Carricante

Il Carricante è un vitigno autoctono antichissimo dell’Etna. Domina soprattutto i vigneti delle contrade più elevate, dove il Nerello Mascalese difficilmente matura. Come tutti i vitigni autoctoni etnei é a maturazione tardiva (metà ottobre).

Il Carricante, sull’Etna, dà vini contraddistinti da un’elevata acidità. Domenico Sestini già nel 1774 raccontava come i viticoltori dell’Etna lasciassero il Carricante nelle botti sulle fecce fino alla primavera. In questo modo favorivano la fermentazione malolattica che smorzava l’accentuata acidità tipica di questo vino.

Il vitigno Carricante dà origine a grandi vini bianchi di inaspettata durata. Predominano sensazioni olfattive di mela, zagara, anice. Al gusto, un gradevole nerbo acido gli conferisce struttura e longevità.


Vinujancu

Il bianco di Salvo Foti: mineralità, acidità e freschezza tipici dell’Etna.

Continua >

Bottiglia di Vinujancu

Ante

Con tutte le sfumature, eleganti e profonde, dei vitigni a bacca bianca più rappresentativi del territorio.

Continua >

Bottiglia di Ante

Bianco Il Cantante

Un bianco etneo sapido e affilato, perfetto connubio fra complessità olfattiva e mineralità gustativa.

Continua >

Bottiglia di Etna Bianco