L’occhio del padrone è il miglior fertilizzante.

Gaio Plinio Secondo

< Barraco

Nero d’Avola

Vigneto su torba, clone che esprime una buona maturità fenolica e zuccherina. 12 giorni di macerazione, uso di lieviti indigeni presenti sulle bucce, fermentazione a temperatura non controllata. Matura in acciaio dopo aver svolto la fermentazione lattica. Non subisce chiarifiche, nè microfiltrazioni, nè stabilizzazione tartarica.

Un vino che sorprende per la sua potenza e per i profumi, un nero d’Avola autentico di gran carattere, che nasconde bene i suoi 15% vol. di alcool grazie ad una acidità altrettanto elevata.


Riconoscimenti

Risorse

Scheda tecnica

Etichetta

www.vinibarraco.it


Dallo stesso produttore

> Catarratto

> Grillo

> Zibibbo

> Pignatello

> Milocca

Denominazione

Rosso IGT Sicilia

Area di produzione

Marsala

Vitigni

Nero d’Avola 100%

Tipo di coltivazione

Spalliera, 2.800 viti per ettaro

Età dei vigneti

15 anni

Altitudine

180 m slm

Tipo di terreno

Medio impasto con argilla.

Vinificazione

Uve raccolte a mano, diraspate, 15 giorni di fermentazione sulle bucce, pressate con un torchio verticale e fatte fermentare con lieviti indigeni non selezionati con temperature tra i 25 °C e i 35°. Malolattica svolta spontaneamente fra ottobre e dicembre.

Invecchiamento

10 mesi in acciaio

Affinamento

4 mesi in bottiglia

Bottiglie prodotte

3.000 da 0,75 l (annata 2008)

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso rubino intenso.
Odore: ciliegia, gelso nero, cappero, anice stellato, cacao.
Sapore: morbido, tannico, sapido.

Grado alcolico

15%